14 giugno, Giornata Mondiale del donatore

L'evento che viene celebrato in tutto il Mondo

31 maggio 2018

Quest’anno le principali manifestazioni internazionali promosse dall’Organizzazione Mondiale della Sanità si terranno ad Atene, in Grecia, mentre nel nostro Paese sarà Roma a ospitare un convegno organizzato per venerdì 15 giugno dal Centro Nazionale Sangue e dalla FIODS, Federazione Internazionale delle Organizzazioni di Donatori di Sangue.

Ogni anno, il 14 giugno, i paesi di tutto il mondo celebrano la Giornata mondiale del donatore di sangue. L'evento serve per ringraziare donatori di sangue volontari e non retribuiti per il loro dono e per sensibilizzare sulla necessità di donazioni di sangue periodiche che garantiscano la qualità, la sicurezza e la disponibilità di sangue ed emoderivati per chi ne ha bisogno.

Un servizio  trasfusionale che offre ai pazienti l'accesso al sangue e agli emoderivati, sicuri e in quantità sufficiente, è una componente chiave di un sistema sanitario efficace. Una fornitura adeguata può essere garantita solo attraverso donazioni periodiche da parte di donatori di sangue volontari non retribuiti. Tuttavia, in molti paesi, i servizi trasfusionali, devono affrontare la sfida di rendere disponibile il sangue in quantità sufficenti, assicurando al tempo stesso la sua qualità e sicurezza.

Protagoniste della campagnadi comunicazione 2018 sono persone comuni che tengono in mano una pallina rossa, simbolo di quel gesto di solidarietà e generosità che è il dono. Accanto al loro volto campeggia la scritta "In ogni momento qualcuno nel mondo ha bisogno di sangue. Non fare mancare il tuo aiuto. Dona il sangue e condividi la vita".

Galleria immagini