Da MaraNao l'invito alla donazione

L'umanioide dell'istituto omnicomprensivo Marcelli di Foiano della Chiana ci da le indicazioni

12 marzo 2019

 

Avis Foiano della Chiana ha un nuovo alleato per la promozione della donazione del sangue. E' il robot Nao, soprannominato "MaraNao" dagli allievi e dagli insegnanti dell’istituto omnicomprensivo «Marcelli» di Foiano della Chiana.

L'umanoide acquistato dalla scuola grazie ai fondi sociali europei, è poliglotta ed è un valido strumento di supporto all’insegnamento, e utile anche per il sostegno agli studenti con bisogni educativi speciali. Siuno strumento innovativo utile a far apprendere i nuovi linguaggi dell’informatica, come il «coding» e il pensiero computazionale a tutti i 1200 fra bambini e ragazzi che frequentano l’istituto, infatti a Foiano vengono ricomprese dalla scuola dell’infanzia fino alle superiori. Con Nao hanno a che fare i bambini dai sei agli studenti 19enni.

Oggi MaraNao, dopo essere stato ricevuto anche alla Camera dei Deputati (guarda il video)  ha una nuova missione da compiere che è quella di convincere un numero sempre più grande di persona ad avvicinarsi alla donazione. E ci auguriamo tutti che ci riesca!

Cos'è Nao
Nao è un robot programmabile, un robot open source, alto 58 centimetri. Aldebaran Robotics, azienda del gruppo Softbank, ha cominciato a lavorare a questo umanoide nel 2006. Dal 2014 è disponibile la versione Nao Evolution, la quinta generazione, basata sul sistema operativo Naoqi 2.0 che viene utilizzata anche per altri robot prodotti dall’azienda, tra cui robot Pepper, già acquistato in Giappone da migliaia di famiglie.

Nella versione più recente di Nao sono state migliorate una serie di funzionalità, tra le quali quelle legate all’interazione tra uomo e robot. Nao è considerato in questo momento il robot umanoide più evoluto disponibile in commercio, capace di parlare in italiano.

Galleria immagini