“Il futuro nel passato” a Venturina

L'evento di presentazione il 13 giugno

11 giugno 2019

“Il futuro nel passato” Il cartone animato interamente creato, disegnato, doppiato e musicato dagli alunni della Scuola secondaria di I grado “G.Carducci” all’interno del progetto didattico Cartoon School* organizzato da Avis Regionale Toscana in collaborazione con l’Associazione Culturale Koete e Avis Comunale Campiglia Marittima

Si terrà giovedì 13 giugno alle ore 21.00 presso la Sala Sefi di Venturina la proiezione di “Il futuro nel passato” il cartone animato realizzato dai ragazzi della Scuola secondaria di I grado “G. Carducci” che hanno partecipato a Cartoon School*, il percorso didattico organizzato da Avis Regionale Toscana in collaborazione con l’Associazione Culturale Koete, il Comune di Campiglia Marittima, Avis Comunale Campiglia Marittima e con il contributo di Regione Toscana e il Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Frutto di una serie di incontri formativi e laboratoriali, “Il futuro nel passato” è un vero e proprio cartone animato realizzato dagli alunni che, di volta in volta, hanno ricoperto il ruolo di sceneggiatore, disegnatore, musicista, doppiatore, rumorista o animatore, acquisendo in questo modo oggettive competenze e conoscenze di un linguaggio a loro così familiare come quello dell'animazione.

Ma oltre ad essere espressione della loro creatività “Il futuro nel passato” è veicolo di importanti messaggi con valenza etico-sociale: la presenza di Avis ha infatti permesso di sviluppare i temi legati alla donazione e alla collaborazione.

La storia raccontata attraverso il corto comincia nel Museo di Storia naturale di una città modernissima. Un giorno, nel corso di una visita, Giulia, Marco e Federico urtano un grosso monolite esposto che, rotolando sul pavimento, si trasforma in una macchina del tempo.  Ma questa macchina è in grado di fare un solo viaggio di andata e ritorno.  I tre ragazzi si trovano improvvisamente all’interno di un villaggio preistorico molto povero in cui incontrano Kuga. La loro povertà dipende dal fatto che tutto quello che hanno lo danno al mostro Lunghi Denti per evitare di essere mangiati e che sono afflitti da tanti altri strani esseri viventi… Giulia, Marco e Federico si rendono conto che Kuga sta descrivendo la vita degli uomini preistorici come viene raccontata oggi e quindi avendo visitato il Museo, sanno benissimo come aiutare il loro nuovo amico.

Costruiscono così una piccola scuola e con le loro conoscenze migliorano le condizioni del villaggio: insegnano loro a coltivare, allevare, filare, realizzare abitazioni in legno. l'uso del fuoco, della ruota, delle leve. Ma un imprevisto modificherà l’equipaggio del viaggio di ritorno.

Koete, nata nel 2013, è costituita da alcuni tra i più importanti artisti nazionali del mondo dei fumetti e dei cartoons: doppiatori, disegnatori, musicisti, registi e animatori che prestano il loro solidale contributo alle nostre molteplici attività di promozione sociale e culturale” spiega Francesco Santioli, Presidente dell’Associazione “il valore aggiunto di questo nostro progetto è proprio quello di mettere i ragazzi a contatto con chi vive di animazione e riesce a trasferire al tempo stesse competenze e passione”.

Il Presidente di Avis Toscana, Adelmo Agnolucci sottolinea che “Avis Cartoon School* è un progetto che Avis porta avanti da diverse edizioni e che ha permesso ai ragazzi di elaborare una storia di solidarietà, ma al contempo di acquisire competenze e capacità di lavorare in gruppo. Per Avis è stato il tentativo di incontrare i più giovani su un terreno e con dei linguaggi a loro più congeniali, ma anche un mezzo per impegnarli sul tema della solidarietà.”

“L’esperienza di Avis Cartoon School* è stata più che soddisfacente per i ragazzi che hanno partecipato. Grande è stato l’entusiasmo e la voglia di fare per produrre il cartone animato” ha concluso Renato Capitani , presidente di Avis Campiglia Marittima “Consiglio a tutte le Avis di fare un percorso didattico di questo tipo, è un modo di presentare in modo diverso il nostro volontariato, creando un grande coinvolgimento. Il Consiglio di Avis Campiglia Marittima ha anche deciso di finanziare una borsa di studio per far partecipare uno studente meritevole al Campus di Carto

Galleria immagini