Un quintale di cuori di zucchero gialli nei bar di Pietrasanta

L'iniziativa dell'Avis di Pietrasanta per promuovere la donazione del plasma

18 ottobre 2019

In 40 esercizi commerciali di Pietrasanta il mattino ha un sapore diverso in questi giorni. Accanto al caffé si trovano le bustine di zucchero di canna sponsorizzate Avis Pietrasanta, bustine a forma di cuore dal colore giallo plasma. E' la nuova campagna ideata e avviata da Avis Pietrasanta per sensibilizzare le persone a diventare donatori di plasma, senza dimenticare la donazione di sangue. In distribuzione gratuita migliaia di bustine a forma di cuore di zucchero a diversi bar del centro e delle frazioni. Molte di queste attività sono state prescelte perché hanno contribuito negli oltre 60 anni di attività a sostenere Avis Pietrasanta in varie iniziative nel tempo. Tutto per un unico, fondamentale, obiettivo: incrementare il numero degli iscritti che donano il plasma e il sangue.

"È difficile arrivare a tutti i cittadini, questa operazione è più semplice -afferma il presidente Paolo Bresciani-. E allora, parafrasando un noto adagio, se la gente non va dall’Avis, l’Avis va alla gente. È per questo che è stata scelta questa soluzione. Quale luogo migliore dei bar e di altri esercizi commerciali per ricordare ai futuri donatori che il loro contributo serve sempre di più e che iscriversi all’Avis non costa nulla, anzi contribuisce a salvare vite umane? Ricordiamo: 50 chili minimo, età dai 18 ai 60 anni, essere in buone condizioni, passare l'esame di idoneità e prenotarsi all'Avis di Pietrasanta". Il numero di cellulare per contattare la segreteria di Avis Pietrasanta, anche tramite Whatsapp, è 3661950449.

Tutto con l’unico obiettivo di incentivare i cittadini fare una buona donazione: "Distinguiti, Dona il Plasma” è la frase scelta per invitare le persone a fare la donazione di plasma oltre naturalmente a quella del sangue, presente sotto forma di una scritta rossa su fondo giallo sulle bustine. "Se l'operazione avrà successo -conclude Bresciani- penseremo di ripeterla più avanti, aggiungendo anche altri esercizi nel caso ci fossero delle richieste in tal senso". La distribuzione è fatta dai consiglieri Avis insieme alla volontaria del Servizio Civile iin servizio all'Avis Zonale Versilia.

Galleria immagini