L'impegno dell'Avis in Toscana per assicurare le donazioni

Sostanziale tenuta nei primi giorni di emergenza coronavirus rispetto alle prenotazioni

04 marzo 2020

FIRENZE. Appelli ragionati, inviti diretti e telefonate ai donatori, attività di sensibilizzazione e informazione: non si ferma l'impegno delle 184 sedi Avis della Toscana per assicurare le donazioni nel pieno dell'emergenza COVID-19. La necessità di sangue, plasma e altre componenti al sistema sanitario è costante e le donazioni stanno registrando un certo calo nell'ordine di qualche punto percentuale, comprensibile dato il periodo dell'anno tradizionalmente caratterizzato da malanni stagionali e influenze e l'impatto della diffusione del coronavirus. 

"Appena prima che emergesse la diffusione del coronavirus in tutta Italia e anche nella nostra regione -spiega il presidente regionale di Avis Adelmo Agnolucci- era già in corso una situazione di carenza in particolare per i gruppi sanguigni A e 0 positivi e negativi. Le nostre sedi sono all'opera da settimane per promuovere la donazione e indirizzare a quella di plasma i donatori con gruppo sanguigno la cui raccolta è stabile o in eccedenza. Stiamo operando coordinandoci con Avis Nazionale, mettendo in campo azioni comunicative comuni per infondere fiducia e speranza e reagire alla paura".

In raccordo con il Centro Regionale Sangue e con le altre associazioni della donazione, Avis sta monitorando la situazione e promuovendo le misure preventive diffuse dal Centro Nazionale Sangue. Dal 20 al 28 febbraio nel corso della prima settimana in cui è esplosa anche da un punto di vista mediatico l'emergenza, c'è stata una sostanziale tenuta delle prenotazioni effettuate tramite Avis, con un tasso di rispetto del 79% (era stato dell'80% nello stesso periodo del 2019). In totale le prenotazioni confermate in tutta la Regione sono state 1.881.

"Il segno -aggiunge Agnolucci- che l'impegno dei nostri donatori non si sta fermando e dobbiamo rivolgere un ringraziamento ai volontari e alle sedi locali che si stanno attivando per andare a donare, coinvolgendo anche  potenziali nuovi donatori". Avis ricorda che per andare a donare è raccomandabile prenotarsi e le Avis dei territori toscani sono a disposizione per qualsiasi informazione e per effettuare le prenotazioni stesse. Tutte le informazioni sul sito www.avistoscana.it e al numero verde 800-261580.

Galleria immagini