Il plasma salva la vita, incontro in live streaming di Avis Toscana

Il punto su terapie anti-Covid e screening ai donatori in diretta il 29 maggio alle 18 sulla pagina facebook

27 maggio 2020

Appuntamento venerdì 29 maggio alle 18 sulla pagina facebook di Avis Regionale Toscana per l'incontro in live streaming "Il plasma salva la vita. Dalla donazione alla cura: strategie e alleanze per il diritto alla salute". A confrontarsi saranno esperti e protagonisti del mondo della donazione e del sistema sangue, con la partecipazione del Primario di Malattie Infettive dell'Azienda ospedaliera e universitaria di Pisa Francesco Menichetti che coordina la sperimentazione “Tsunami Study” sull'uso del plasma iperimmune come terapia di contrasto all’infezione da SARS-CoV2. Il protocollo guida dello studio "Tsunami" (acronimo di TranSfUsion of coNvalescent plAsma for the treatment of severe pneuMonIa due to SARS-CoV2) è stato adottato come capofila della sperimentazione nazionale sulla plasmaterapia, per decisione congiunta del Ministero della Salute, Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) e Iss (Istituto Superiore della Sanità).

"Sul tema della donazione del plasma -spiega il presidente di Avis Regionale Toscana Adelmo Agnolucci- c'è molta attenzione in questo momento, ma anche molta disinformazione. Grazie alla donazione gratuita, all'utilizzo e alla lavorazione del plasma da parte delle aziende specializzate ogni giorno vengono salvate tante vite umane. Così come intorno alla sperimentazione sulla plasmaterapia anti Covid19 coordinata dal professor Menichetti ruotano tantissime speranze nella cura dell'infezione. L'incontro che abbiamo organizzato sulla pagina facebook di Avis Toscana ha l'obiettivo di fornire a tutti i soci di Avis e ai cittadini interessati al tema un quadro della situazione chiaro e aggiornato anche sull'imminente partenza dello screening cui verranno sottoposti tutti i donatori della Toscana che prenoteranno la donazione".  

La donazione del plasma è infatti alla base di cure, terapie e medicinali che in tutto il mondo salvano la vita di pazienti con patologie varie. Senza tale disponibilità, queste cure sarebbero impossibili. Il plasma utilizzato proviene dalle donazioni volontarie ed è pertanto essenziale assicurarsi che sempre più persone lo donino. Il plasma iperimmune è il plasma dei pazienti che sono guariti dal Covid-19. Si chiama così per gli anticorpi sviluppati durante il periodo di contagio del virus. Possono donarlo solo coloro che hanno un alto “titolo anticorpale”, cioè un livello elevato di anticorpi specifici utili a debellare il Coronavirus. Avis Regionale insieme a tutte le sedi della Toscana sta facendo da supporto informativo e da filtro nel raccogliere le richieste e le domande dei potenziali donatori guariti. Di questi aspetti si parlerà nel corso dell'incontro di venerdì 29 maggio alle 18 trasmesso in diretta sulla pagina facebook di Avis Toscana

Introdurrà i lavori il presidente di Avis Regionale Toscana Adelmo Agnolucci e interverranno il presidente di Avis Nazionale Gianpietro Briola, il professor Francesco Menichetti, il direttore del Centro Regionale Sangue Simona Carli, il direttore dell’Officina trasfusionale dell’Area vasta nord-ovest Maria Lanza e il presidente di Fratres Toscana Luciano Verdiani.

 

Galleria immagini