#StorieDiAvisToscana | L'Avis di Rosignano Marittimo: una favola lunga 50 anni

Mezzo secolo di impegno e progetti raccontati in un volume

05 giugno 2020

"Era la fine degli anni sessanta del secolo scorso, ed in questo ridente paesotto non esisteva una sezione AVIS, c’erano sì donatori che operavano però all’interno dello stabilimento Solvay. Ma di AVIS non c’era traccia, per cui quando qualcuno necessitava di trasfusioni si sentiva dire dai medici: “porta due o tre persone per il sangue altrimenti non possiamo operare”. Inizia così la testimonianza, intitolata "La “nascita” dell’AVIS può essere raccontata come una favola" di Luciano Pelosini, uno dei fondatori dell'Avis di Rosignano Marittimo nel 1970. Altri tempi, altro mondo. Avis si stava diffondendo in tutta Italia e alcuni "pionieri" della donazione gratuita e solidale stavano mettendo su le sezoni locali. Da quel giorno anche a Rosignano Marittimo Avis è cresciuta enormemente e a febbraio 2020 ha festeggiato i suoi primi 50 anni. 

Le iniziative in programma sono state sospese a causa dell'emergenza Covid19, ma la passione e l'amore per la propria storia non si fermano. L'Avis di Rosignano la racconta in un volume che contiene tutti i dati essenziali della propria storia: foto, documenti, testimonianze dei protagonisti e dei tanti progetti attivati in questi decenni. Una storia che a tratti assume le sembianze di una favola, come quella raccontata da Pelosini.

"E' una storia lunga, fatta di solidarietà, di passione, di senso per la comunità" come scrive il sindaco di Rosignano Marittimo Daniele Donati nell'introduzione al volume.

E la lista delle cose fatte dall'Avis di Rosignano è veramente lunga e piena di storia.

"Ci siamo distinti a livello regionale -scrive il presidente Fabio Rosi- attraverso importanti eventi, quali la regata velica “Trofeo Michela Righi” che da oltre sette anni si svolge presso il Circolo Canottieri Solvay e richiama le scuole veliche della nostra regione. Continuiamo ad essere presenti negli istituti scolastici attraverso campagne di sensibilizzazione dei giovani alla donazione di sangue e da due anni abbiamo finanziato insieme ad AVIS Toscana il progetto Cartoon School, il quale ha permesso a diverse classi delle scuole secondarie di primo grado "Giovanni Fattori", di intraprendere un percorso formativo che ha portato alla realizzazione di un cartoon con tema la solidarietà. [...] E’ ormai noto che dopo i 50 anni acquisiamo tutti una maturità dettata molto dall’esperienze fatte nel passato, noi cercheremo di guardare al nostro passato sapendo che il futuro che ci aspetta sarà sempre accanto a persone, associazioni ed istituzioni con cui condividere i grandi concetti della solidarietà".

SCARICA VOLUME E COPERTINA NELLO SPAZIO SOTTOSTANTE CON GLI ALLEGATI

 

Galleria immagini