"Il servizio civile mi ha fatto crescere e reso più sicuro"

Il racconto di Alessio Pensa: un anno speciale passato nella sede di Avis Piombino

11 febbraio 2021

Mi chiamo Alessio Pensa, ho 22 anni, abito a Piombino in provincia di Livorno e attualmente mi trovo al secondo anno di scienze motorie. Sono sempre stato un ragazzo di poche parole, un po’ superficiale, non del tutto timido, ma nemmeno poi più di tanto espansivo, ecco!".

Inizia così la testimonianza di Alessio, volontario di Servizio Civile Regionale nella sede di Avis Piombino che ha concluso pochi giorni fa la sua esperienza. 

"Il mio anno è iniziato un po' per caso -racconta Alessio-. Per chi non lo sapesse si tratta di intaprendere un percorso di crescita personale. Nel caso di Avis, appunto, significa trovarsi ad affrontare giornalmente le sfide dell’associazione: ricordare ai donatori di essere nel periodo giusto per donare, trovare nuovi donatori, sensibilizzare alla donazione nelle scuole ed organizzare e pubblicizzare eventi, anche se sotto questo punto di vista non è stato un anno facile, per il cambiamento radicale che ci siamo trovati ad affrontare all’improvviso a causa della pandemia".

"Bene -prosegue Alessio-, dopo questa meravigliosa esperienza, mi trovo a scrivere queste righe in cui ci tengo a dire che le cose positive hanno di gran lunga surclassato quelle negative, le quali fatico a ricordare! Per concludere, per quanto riguarda la mia persona, beh, non posso espormi a pieno, in quanto coloro che si sono interfacciati con me dovrebbero riuscire a farlo con maggior certezza, anche se posso affermare di esser cambiato sotto il punto di vista della sicurezza, nell’espormi davanti a tanti individui e di interfacciarmi con persone adulte che mi hanno insegnato il significato della parola “vivere”! Non dimenticherò per nessuna ragione questo anno! Arrivederci Avis!

 

 

Galleria immagini