#StorieDiAvisToscana - Così Fabio unisce le sue due grandi passioni

In Avis Firenze dal 2005, Fabio Costa si impegna nel circolo di tennis che frequenta per promuovere il dono

16 marzo 2021

La storia di Fabio Costa come socio di Avis Firenze inizia nel 2005 con la sua prima donazione. Diventa donatore grazie alla testimonianza di un amico. “Sono le conoscenze –spiega Fabio- che ti spingono a donare”. Anno dopo anno, Fabio è riuscito a tagliare nell’anno della pandemia il traguardo delle 32 donazioni. 

Fabio Costa però oltre ad essere un donatore è anche, come si definisce lui stesso, “un modesto giocatore di tennis”. Riesce ad unire la sua passione per lo sport a quella per l’Avis con grande spontaneità e a condividerla con la compagna Annalisa.

Nella donazione Fabio riconosce un’opportunità per poter monitorare gratuitamente la propria salute e si rende conto che molte persone che praticano il suo stesso sport potrebbero essere potenziali donatori e donatrici.

 “Gli sportivi -racconta ancora Fabio- dovrebbero avvicinarsi al mondo della donazione”. Così per incentivare i suoi compagni di gioco racconta la sua storia di donatore e si impegna nella sponsorizzazione di Avis Comunale Firenze grazie anche all’aiuto del presidente Luigi Conte.

“Nel 2019 per la finale del torneo abbiamo allestito un banco per distribuire vestiario targato Avis e gadgets insieme ad una lettera da parte dell’associazione. È stata un’iniziativa meravigliosa”. Fabio crede che la curiosità giochi un ruolo fondamentale per far sì che le persone si avvicinino al mondo del dono.

Quando parla della sua esperienza come socio di Avis e donatore Fabio si sofferma sulla bellezza del donare sangue, su tutto l’importanza che questo gesto d’aiuto può assumere. “Facendo donazioni al Meyer mi viene spontaneo pensare ai reparti oncologici, e sapere che la mia donazione potrebbe aiutare un bambino, è bellissimo. Sono sensazioni inspiegabili”.

La donazione di sangue e plasma è fondamentale e con il suo “passaparola” Fabio e altri come lui contribuiscono a portare avanti con semplicità e passione, nel loro piccolo, questo messaggio e le attività di Avis.

 

Galleria immagini