Riapre a Massarosa il Centro raccolta sangue

Un punto di riferimento della zona che raccoglie ogni anno oltre 1000 donazioni

02 luglio 2021

Il centro raccolta sangue di Massarosa ha riaperto oggi (2 luglio) dopo più di un anno di chiusura dovuta alle restrizioni imposte dalla pandemia.

“Riaprire una struttura in tempo di crisi è quasi un miracolo”. Così il dottor Fabrizio Niglio, direttore dell’area trasfusionale per tutta la ASL Toscana nord ovest, ha salutato con soddisfazione la ripresa delle attività. “Il centro di Massarosa è per noi una risorsa importante – ha sottolineato Silvia Raffaelli, responsabile del centro trasfusionale dell’ospedale Versilia – grazie al grande numero di donatori prima della pandemia si arrivava a totalizzare circa mille donazioni in un anno, un bene prezioso per l’ospedale e per i pazienti. I numeri – continua la dottoressa – parlano da soli: nel 2019 le donazioni in Versilia sono state 11.411, mentre nel 2020 solo 10.093, sono certa che con la ripresa delle attività e grazie alla generosità dei cittadini e al lavoro instancabile dei volontari delle associazioni, torneremo presto alla normalità”.

Stamattina davanti alla sede della Misericordia, oltre a Luciano Franchi, storico punto di riferimento dell’AVIS,  Andrea Piccioli e Giancarlo Fruzzetti, della Fratres erano presenti il responsabile di zona Alessandro Campani, il direttore dell’ospedale Giacomo Corsini, la neo responsabile infermieristica, Uliana Valleroni, il responsabile sanitario della zona - distretto versiliese, Spartaco Francesconi e molti volontari.

Soddisfatto anche Giacomo Corsini che ha sottolineato come, nonostante l'emergenza pandemica, il servizio trasfusionale, con la collaborazione delle Associazioni, sia riuscito a mantenere le scorte di sangue per garantire l’attività ospedaliera. Infine, l’appello accorato alla donazione rivolto alla popolazione e in particolare ai giovani.

Galleria immagini